Acque morte

Acque morte di W. Somerset Maugham
“La vita è breve, la natura ostile, e l’uomo assurdo”

Gli uomini sono rassegnati o farabutti o dei poveri illusi – Louise, bellissima, dice “Anche lui voleva imprigionarmi nel suo sogno. Era un sogno diverso, ma era un sogno suo. Io sono io. Non voglio sognare un sogno altrui, voglio sognare il mio.”
Si salva solo lei, con l’affermazione della sua libertà

Advertisements

Comments are closed.

%d bloggers like this: